Regole e Riti

Qui sono scritte le Regole ed i Riti della casa TamtamLatino.com e A34.it

Regole della casa.

Regola numero 1.  Godetevi e fate godere del ballo.
Si balla per divertirsi in coppia, ripeto, in coppia, ed in gruppo, non per se stessi o per criticare se stessi e gli altri. Godetevi il ballo. 😉

pierre-dulaine-il-ballo

Regola numero 2. VIETATO DIRE “NO RIVO” (trad. non ce la faccio). Abbiate pazienza e date tempo al tempo.
Evitate i confronti perché le persone hanno velocità di apprendimento diverse e tutti possono arrivare a ballare bene se ci credono e si impegnano. Se ti piace ballare quella è l’unica qualità che ti serve per imparare a ballare. Non serve altro. Donne, all’inizio, al corso base, abbiate pazienza con gli uomini. Perché quello che devono apprendere è 3 volte più complicato rispetto alla vostra parte. Uomini, abbiate pazienza con le donne, perché all’inizio potrebbero annoiarsi un po’ mentre voi studiate e provate 3 volte tanto. Sappiate però che nei corsi intermedio e avanzato per le donne sarà molto più divertente e complicato perché oltre ai giri dovranno imparare tutti gli abbellimenti dei movimenti che voi non avrete.  In pratica per com’è fatto l’apprendimento del ballo più si va avanti con i corsi più diventa semplice per gli uomini, perché apprendono e conoscono sempre più guide, e più guide un uomo sa più diventa divertente e impegnativo per la donna. Quindi donne portate pazienza al base perché vi sarà restituita nell’intermedio/avanzato. Date tempo al tempo 😉 e vi stupirete di voi stessi e di quanto bello può essere ballare in coppia.

il-tempo-vola-sono-io

Regola numero 3. Sbagliando si impara.
3.1 Ogni volta che ti accorgi che stai sbagliando ti stai già correggendo e migliorando.
Quindi accorgersi di sbagliare è positivo. Perché l’unico modo per apprendere è passare attraverso una lunga serie di errori, e se vi accorgete che state sbagliando state già cercando la correzione. Quindi andate in cerca dei vostri errori, e una volta trovati continuate cercando un rimedio o un aiuto 😉, chiedete, chiedete, chiedete (e vi sarà dato) a chi ha già risolto, solo perché ci è passato prima di voi. Così accorcerete i tempi di apprendimento. E quando sbagliate ridete sempre! Perché così avrete molte più cose con cui divertirvi. 😉

richard-bandler-serio-uguale-bloccato

 

Regola numero 3.2 Qui è assolutamente abolito il termine stai sbagliando hai sbagliato. 
Questa è la regola più importante per le coppie. Se uno dei due vuole aiutare l’altro prima deve dire: “questa cosa la fai molto bene, e quest’altra cosa lo puoi migliorare“. E se sapete come la può migliorare, provate a spiegarla. Altrimenti chiedete a noi. 😉
Ognuno di noi è un po’ Fonzi (della serie non siamo permalosi 😉), quindi usate il tatto.

george-bernard-shaw-sul-tono

Regola numero 4. L’importanza dell’inversione di ruoli. 
Il modo migliore per imparare a guidare bene e quindi “fare l’uomo” è “facendo la donna” e ascoltando le guide di chi si ritiene sappia ballare meglio o con maggiore esperienza. Per la dama il modo migliore per imparare velocemente l’ascolto della guida è imparare a guidare (facendo l’uomo). La dama comprenderà in quel caso anche quanta pazienza serve dare al cavaliere e quanto bisogno ha di riprovare per perfezionare le guide.

Regola numero 5. Puliti e Profumati.
Quando balliamo siamo vicini, molto vicini, ci si muove un sacco pertanto è fondamentale avere alcune accortezze per rendersi gradevoli vicendevolmente. Pertanto si viene a ballo ben deodorati (usate un buon deodorante 😉 magari quelli per lo sport). E se fumate prima di ballare prendetevi una buona mentina per l’alito. Evitate di mangiare aglio o cipolla prima di andare a ballare, perché non è gradevole per il prossimo 😜😉. Anche il tartaro fa cattivo odore dell’alito, una seduta di igiene dentale e avete risolto il problema. Se sudate molto portatevi dei ricambi delle magliette o del vestito. Prima di andare a lezione di ballo o a ballare è buona pratica e attenzione per gli altri (leggasi obbligatorio 😜😉) mettersi vestiti lavati e profumati 😉.

Regola numero 6. Diritto alla stanchezza.
(Questa è per me) Le persone la sera hanno diritto di essere stanche, accorgetevi se lo sono in tal caso non insistete ad insegnare, giocate (cioè ballate) e rilassatevi.😉

Regola numero 7. Il tempo non è commestibile, rilassatevi sul tempo e giocateci con lui.
Come dico spesso, “chi balla è il musicista della pista da ballo“, pertanto il tempo non è cosa commestibile 😜. Non ci provate a dire che non avete il senso del ritmo, perché lo abbiamo tutti nelle parole e nelle sillabe che usiamo. Se non lo avessimo il nostro parlare sarebbe incomprensibile, quindi zero scuse, e solo tanta bella pratica. Da piccoli avete impiegato 1 o 2 anni per iniziare a parlare, ascoltando gli altri, e provando a copiare. Ora fate esattamente lo stesso. E date tempo al vostro corpo di fare pratica osservando e copiando gli altri/e (quelli/e che vi piacciono di più ovviamente 😉).

Regola numero 8. Per girare bene, fate pratica, tenete addominali e glutei.
Per girare bene servono 3 cose:
1. fare pratica (vi consiglio di fare pratica da 5 a 15 minuti al giorno per …
2. abituare i nostri sensi (sopratutto le cellule ciliari nelle nostre orecchie, che ci danno il senso dell’equilibrio); invece di provare 1 ora alla settimana, perché come si usa dire “i giri non si apprendono, ci si abitua” 😉). Quindi, ripeto, meglio provare almeno 5 minuti ogni giorno che 1 ora 1 volta alla settimana, e mentre lo fate:
3. tenere (stringete) gli addominali ed i glutei, e chiudete gli aduttori (perché solo così otterrete stabilità di giro 😉).
Evitate di dire che non avete addominali ed i glutei perché li usate sempre quando andate al bagno ed ogni volta che vi alzate e sedete dal trono! 😜

Regola numero 9 o 900%. La tecnica di memorizzazione più efficace è: insegnare quello che si è appreso. 
Aumenta la memorizzazione fino al 900%. Per questo motivo ai nostri corsi tutti, gli allievi/e di ballo possono insegnare altri altri/e quello che hanno compreso durante la lezione o le lezioni precedenti, ovviamente con lo spirito di aiutare e migliorare la propria comprensione e memorizzazione di quanto appreso, mettendosi sempre in discussione. Nel senso che come disse il pluricampione del mondo di Salsa Oliver Pineda “La Salsa non ha nessun libro delle regole“. Infatti queste sono le regole della casa, e qui cerchiamo di apprendere quello che ci sembra più efficace per se stessi e divertente (non ci interessa il concetto di “giusto” in questo contesto 😉).

oliver-pineda-salsa-no-regole

Regola numero 10. Ripetere giova.
Chi frequenta un corso di livello superiore può frequentare anche i corsi di livello inferiore a patto che non porti via il ballerino o la ballerina di chi sta frequentando quel corso. Cioè un Livello 3 non può lasciare senza partner un livello 2 o 1. Detto questo: “ballate più che potete e con più persone possibili. Perché se ballate sempre con la stessa persona vi porterete dietro sempre gli stessi errori.

Regola numero 11. Regole nei gruppi Whatsapp
Niente spam, niente messaggi e video politici, SOLO COSE RELATIVE ALLE NOSTRE ATTIVITA’ DI BALLO. Se volete chattare con qualcuno della scuola fatelo in una chat privata e non nei gruppi. Se volete comunicare con gli amministratori del gruppo scrivetegli in privato e non nei gruppi.

 

Riti

Il rito della Presentazione.

Un nostro rito è al nostro corso base è quello di fare un video dove ci presentiamo, e postare su Whatsapp la vostra foto (sefly) con il vostro nome e cognome, così potete aiutare gli altri corsisti a conoscervi e memorizzare il vostro nome.

Il rito delle Pratiche di Ballo.

Cercheremo di organizzare circa una volta al mese una pratica di ballo tutti insieme. Chi non viene è una spia o figlio di Maria 😜 (non so perché si dice ma la cantilena è così, forse intendevano Maria De Filippi 😜).